slider

Una nuova tecnica di diagnosi delle deformità craniche:
la Scansione 3D

Prenota un appuntamento

Quando
intervenire

La plagiocefalia posizionale è una condizione caratterizzata da un’asimmetria del capo in senso obliquo. E’ la forma più comune di deformità del capo ed è riscontrabile con diversi gradi in ben 48% delle nascite. In realtà il termine plagiocefalia è comunemente usato per descrivere ogni anomalia della forma del cranio, come la Brachicefalia, in cui la lunghezza del cranio prevale sulla lunghezza e la Scafocefalia in cui la lunghezza è nettamente superiore alla larghezza del cranio. Le deformazioni possono sovrapporsi e non è raro vedere una forma del cranio che presenti entrambe queste deformazioni.

Le deformità del cranio, soprattutto quelle legate al parto, tendono in qualche caso a scomparire autonomamente entro la 6° settimana. Tuttavia, nel caso della Plagiocefalia posizionale le deformità iniziano ad evidenziarsi a 7 settimane e più in generale dai 3 ai 4 mesi, con il picco di gravità della forma intorno ai 4 mesi. Il motivo risiede nel fatto che col passare del tempo diventano sempre più visibili le conseguenze associate a fattori post-natali.

In questi casi, l’ideale è cercare una correzione attraverso l’ARMONIZZATORE CRANIALE che è una risposta alle deformità craniali e rappresenta attualmente la soluzione più innovativa, tecnologica e con meno controindicazioni.

IL MOMENTO MIGLIORE PER INTERVENIRE È IL 4° O 5° MESE DI VITA, MA NON È ESCLUSA LA POSSIBILITÀ DI INTERVENIRE ANCHE NEI MESI SUCCESSIVI.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Scrivici e ti ricontatteremo per prenotare un appuntamento o per darti qualsiasi altra informazione tu desideri.
CONTATTACI
Siamo presenti in tutta Italia
Contattaci per conoscere il centro più vicino a te
©2020 Corpora Centro Ortopedico S.u.r.l.
P.IVA IT03874590619